E’ uscito in questi giorni un libro del nostro amico e collaboratore Raffaele Zocchi. Si tratta de “Il delitto delle Fosse del Grano”: un romanzo giallo decisamente originale ambientato nella Napoli nel Settecento, durante in regno di Carlo III.

Un’ambientazione temporale –  che ci piace pensare – influenzata dalle frequentazioni ponzesi dell’autore. Frequentazioni assidue e pluriennali tali da farlo ritenere un isolano d’adozione, anche perché marito della compianta Angela Di Monaco di chiara marca ponzese. “Ponzesità” letteraria che Raffaele Zocchi ha gia dimostrato e confermato col suo recente libro “A rena ‘e Palmarola”  dato alle stampe nel 2019.

“Il delitto delle Fosse del Grano” edito dalla napoletanissima La Stamperia del Valentino racconta dell’indagine condotta dal capitano di giustizia Pietro Trematerra a seguito del ritrovamento del cadavere di un giovane nobile nelle Fosse del grano, il deposito delle scorte di grano nella Napoli del settecento.

Nella trama c’entrano  anche il re Carlo III e naturalmente il suo fido primo ministro Bernardo Tanucci, due personaggi che furono gli artefici principali della colonizzazione borbonica delle isola ponziane, come noi isolani ben sappiamo e come certamente sa il nostro concittadino d’adozione Raffaele Zocchi. E mi piace pensare pensare anche che si sia lasciato dolcemente influenzare dalle ponzesi Grotte del Grano, che sull’isola avevano la stessa funzione delle napoletane Fosse del grano.

L’affare è delicato e il buon capitano di giustizia  Trematerra si trova a dover sbrogliare una matassa molto intricata, subendo  pressioni e depistaggi di vario genere. Le indagini  si sviluppano in una Napoli popolata dei suoi personaggi tipici, tra cunicoli sotterranei, palazzi nobiliari e delitti che si susseguono senza apparente legame tra di loro, fino al colpo di scena finale nel quale si svela finalmente l’enigma.

Insomma un giallo avvincente che si fa leggere tutto di un fiato e nel quale fa capolino anche la nota ironia dell’autore.

Dello stesso autore : “Versi diversi”, poesie del 2009;  “Pinzillacchere”, un libro di racconti in chiave ironica del 2013; “A rena ‘e Palmarola” racconti e poesie ponzesi del 2019.

Il libro è disponibile on line sulle principali catene di distribuzione: sanpaolo store, ibs, mondadori store,libraccio, slow books, libreria neapolis e sul sito dell’editore www.stamperiadelvalentino.com