2020 Addio senza rimpianti
Si vint e vint avero fa quaranta,
a me, me fatte saglie proprio a freve;
stu covid ch’è purtato n’ce vuleve
à rutto u cacchio assaie a tutte quante.
I dà nu vaso a voglia è avero tanta
ma stare distanziati ognuno deve!
D’a faccia a mascherina nun si leve!
Sinnò u virùs subbeto t’agguanta.
E’ stato n’anno i mmerda i schiavitù:
ci à chiuso dint’ i ccase, fratu mio,
a cuntà muorte,nunnze ne po’ cchiù!
Pecché stu uaio ci à tuccate? dico io.
S’à fatto pure le variante, o ssaie tu?
Nunn’è nu dispiacere dirci:addio.

 

 

31.12.2020

A tutti i lettori di  “Cala Felci” auguro di cuore un felicissimo 2021

Silverio Lamonica